canoa nel lago

Fiumi e laghi di Roma

Lago Albano, situato nella zona a sud-est del Vulcano Laziale, di origine vulcanica. È il lago vulcanico più profondo di Italia con 170 m, che si è originato dall'unione di due crateri. Bagna i centri di Castel Gandolfo e Albano Laziale.

Lago di Nemi, secondo lago del Vulcano Laziale, separato dal lago Albano dal Monte Cavo. Occupa una superficie di 1,67 km² e bagna Nemi.

Lago di Bracciano, situato nel nord della città metropolitana di Roma è un lago di origine vulcanica la cui superficie è di 56,5 km². E’ l’ottavo lago italiano per estensione.

Lago di Martignano, di origine vulcanica come il vicino Lago di Bracciano, occupa un’area di 2,440 km².

Lago ex Snia, situato nei pressi di Largo Preneste nel territorio del Municipio Roma V, si estende per circa 10000 metri quadrati e raggiunge pressappoco 9 metri di profondità. Si è formato nei primi anni 90 nel corso di alcuni lavori di costruzione di un centro commerciale, quando nel corso delle operazioni di scavo è stata intercettata una falda.

Lago di Ponte di Nona, si trova nei pressi del nuovo quartiere di Ponte di Nona nell’estrema periferia orientale di Roma e nel territorio del Municipio Roma VI, accanto alla via Collatina e non distante dal Comune di Lunghezza. Si tratta di una ex cava di estrazione, abbandonata dopo il riempimento provocato probabilmente dall’intercettazione della falda.

Almone, piccolo fiume dell’Agro Romano che nasce dai Colli Albani.