canoa nel lago

Fiumi e laghi del territorio metropolitano

Nella Città metropolitana di Roma si trovano tre dei cinque principali laghi del Lazio e precisamente:

Lago di Bracciano, situato nella parte a nord-ovest del distretto vulcanico sabatino; primo lago della Città metropolitana per estensione (57,5 km²) e secondo nella regione, è di origine vulcanica. Appartenente al Parco naturale regionale del complesso lacuale di Bracciano - Martignano, è una località turistica sulle cui coste si affacciano i centri di Trevignano Romano (a nord), Bracciano (a ovest) e Anguillara Sabazia (a sud).

Lago Albano, situato nella zona a sud-est del Vulcano Laziale, di origine vulcanica. È il lago vulcanico più profondo di Italia con 170 m, che si è originato dall'unione di due crateri. Bagna i centri di Castel Gandolfo e Albano Laziale

Lago Albano (Roma)

Lago di Nemi, secondo lago del Vulcano Laziale, separato dal lago Albano dal Monte Cavo. Occupa una superficie di 1,67 km² e bagna Nemi.


Laghi minori sono:

Lago di Giulianello o Lago La Torre, appartenente alla zona del Vulcano Laziale; Con un'estensione di 0,12 km², è il terzo lago dei Colli Albani, appartiene al comune di Artena ormai dai tempi del Cardinale Scipione Borghese, un tempo signore della città.

Lagustelli, due complessi lacustri di origine carsica, situati non lontani da Percile, sui Monti Lucretili.

Lago di Martignano, bacino di origine vulcanica, situato non lontano dal Lago di Bracciano; appartenente al Parco naturale regionale del complesso lacuale di Bracciano - Martignano, è compreso nei comuni di Roma, Campagnano di Roma e Anguillara Sabazia.