Auguri feste 2018

Fine anno e Anno nuovo: noi in casa e i nostri piccoli amici … sul balcone! AUGURI

30 dicembre 2020 - “Natura alla finestra” tra mangiatoie e osservazioni curiose. Il WWF Roma e Area Metropolitana invita in queste particolari feste a realizzare delle mangiatoie su balconi e giardini per i piccoli amici alati che in queste giornate di freddo sono certamente preziose. Ecco un breve video girato in questi giorni dal socio Paolo Giampaoletti che ha sorpreso un giovane Gheppio - Falco tinnunculus - intento a consumare la preda, un grosso lombrico, durante una passeggiata vicino alla propria casa nella bella Villa Doria Pamphilj.

Già durante il lockdown dei primi mesi dell’anno il WWF aveva lanciato “Natura alla finestra”, un’occasione per stare insieme seppur lontani, incontrandosi grazie alla passione e alla curiosità per la Natura. Il WWF Roma e Area Metropolitana rilancia la proposta in occasione di questa fine del 2020 e delle prossime feste che ci vedranno trascorrere ancora tanto tempo tra le mura domestiche. Un’occasione per godere della Natura attorno a noi, della quale talvolta neanche ci accorgiamo e che finestre e balconi ci consentono di poter osservare, contemplare e conoscere meglio. Un modo semplice è sicuramente quello di realizzare delle mangiatoie per uccelli, anche artigianali, che in queste giornate di freddo sono certamente preziose per i nostri amici alati.

Pettirosso in un bellissimo disegno di Fulco Pratesi

Passato il Natale avremo sicuramente in casa qualche resto di pandoro e panettone, un richiamo irresistibile per i nostri amici che cercano cibo ricco di grassi. Attenzione però, se pandoro e panettoni sono ottime scelte, MAI briciole di pane! Ma durante le nostre osservazioni domestiche oltre ai piccoli uccelli possiamo notare anche altre presenze, qualche insetto che potremmo scorgere magari su possibili fioriture fuori stagione. Testimoniare queste particolari circostanze può rappresentare oltre che una curiosità anche un dato di particolare interesse, informazioni utili anche per leggere ulteriormente i cambiamenti climatici in atto. Possiamo sfruttare anche le passeggiate che ci potremo consentire vicino casa e magari trovare qualche segno di presenza, ossia le tracce di animali selvatici che vivono accanto a noi.

Un esemplare di Cinciarella

Anche in questo caso una immagine raccolta con il telefonino che ci accompagna ormai ovunque potrà essere preziosa per riconoscere insieme l’ospite misterioso. Le penne degli uccelli, un’impronta di un mammifero sulla terra bagnata ed ovviamente anche foglie, ghiande per quel che riguarda alberi e piante e quanto altro attirerà la vostra attenzione. Insomma tanta bellezza che attende di essere svelata e che il WWF Roma e Area Metropolitana con piacere intende condividere con tutti coloro che vorranno o comunque avranno la possibilità di mandarci fotografie, video amatoriali o semplicemente un quesito con mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  Non importa la qualità dell’immagine o delle immagini, è sufficiente che ci aiutino insieme a scoprire l’ospite misterioso. Le segnalazioni saranno pubblicate sul sito www.wwfroma.it assieme ad alcune informazioni sulla specie interessata o in merito al quesito che verrà posto.

Un esemplare di Cardellino

Di seguito alcuni consigli per le mangiatoie:
MA COME POSSIAMO ACCOGLIERE I NOSTRI AMICI ALATI?
Costruire una mangiatoia è facile e veloce, anche usando materiali riciclati ed economici. Per farlo nel modo più ottimale bisogna seguire pochi e semplici consigli:
-Posizionarla in un luogo tranquillo e sicuro per far sì che i frequentatori non siano disturbati (soprattutto se ci sono gatti in agguato!)
-Per impedire l'accesso al cibo ad uccelli di grandi dimensioni che trovano molte altre fonti di cibo (cornacchie, piccioni, gazze) si possono realizzare mangiatoie appese (ai rami delle piante, a supporti presenti sul balcone)
-Se siamo in un condominio o abbiamo vicini di casa, attenzione a non esporre le vostre offerte al di sopra di un terrazzo altrui, potremmo involontariamente creare dei fastidi
-Fornire costantemente nutrimento. Gli uccelli sono amici affezionati: una volta che si abituano vengono sempre a trovarti e contano su di voi per mangiare. Mai interrompere il rifornimento bruscamente e soprattutto nei periodi più freddi!
COME REALIZZARLE?
Per gli amanti del fai da te si possono costruire mangiatoie usando contenitori vuoti opportunamente lavati e ben asciugati. Trafitti da bastoncini che consentano agli uccelli di sostare e piccole superfici dove poter becchettare il cibo. Se le condizioni lo consentono, anche una semplice superficie sulla quale far bella mostra delle vostre offerte. Anche realizzare delle collane con la frutta secca, realizzate con un filo resistente, risultano appetite e divertenti.
COSA POSSIAMO CONDIVIDERE CON LORO?
Ogni piccolo amico ha un palato raffinato e richiede un trattamento specifico.
In generale, siccome con il freddo c’è bisogno di energie, gli uccelli gradiscono cibi grassi e ricchi di burro e, siccome siamo in clima natalizio, tra i tanti dolciumi, possiamo fare a meno di una fetta di pandoro o panettone (o magari regalargliene uno, sarà utile per più giorni)! Andranno bene anche frutta secca o fresca, semi, come quelli di canapa e girasole.

Un esemplare di Pettirosso