Sostieni il WWF

Campagna WWF “GenerAzione Mare”: in partenza la terza fase

Balenottera minore - foto Laura Pintore

29 giugno 2020 - Campagna WWF “GenerAzione Mare”: il terzo appuntamento sarà dedicato alla lotta all’inquinamento da plastica. L’emergenza sanitaria di questi mesi ha visto infatti un ritorno all’utilizzo di monouso e non solo di mascherine e di guanti!

La Campagna “GenerAzione Mare” quest’anno ha preso il via in occasione della Giornata Mondiale degli Oceani lo scorso 8 giugno con un lancio nazionale dedicato alla tutela del mediterraneo e la proposta di un Recovery Plan verso tutti i paesi rivieraschi. L’obiettivo della Campagna anche quest’anno è la difesa del Capitale Blu del nostro mare. Un secondo momento poi ha visto la celebrazione della Giornata Mondiale delle Tartarughe marine con il rilevamento delle tracce e la liberazione di animali curati.

Non lasciamo mai la spiaggia in queste condizioni ...

Il terzo appuntamento come detto prima sarà dedicato alla lotta all’inquinamento da plastica, reso ancora più visibile e grave dall’emergenza sanitaria di questi mesi che ha visto un ritorno all’utilizzo di monouso, e non solo di mascherine e di guanti, dando di fatto il via alla 3° edizione del Tour “Spiagge Plastic Free”, la pulizia dei litorali che con successo negli scorsi anni ha coinvolto i nostri attivisti, istituzioni, enti, comunità locali, pescatori e aziende. Il coinvolgimento di comunità al livello locale per la pulizia corretta di spiagge e tratti di costa è importante

Un tratto di spiaggia libera del Lazio

Infatti, dopo un periodo di arresto della campagna internazionale, anche il WWF Italia contribuisce quest’anno alla mobilitazione dei cittadini per sostenere la PETIZIONE GLOBALE (https://www.wwf.it/petizione_plastica.cfmm  - #stopplasticpollution), che ha raggiunto oltre 1 milione e 760mila firme, e per rendere visibile la volontà degli stessi per un accordo vincolante in grado di dare regole certe alla gestione dei rifiuti di plastica, in vista dei prossimi appuntamenti internazionali dove si riprenderà la discussione interrotta dalla crisi COVID. Pienamente operativi anche i Subacquei del WWF, veri protagonisti sotto il livello dell’acqua