nuovo-5x1000

In Sicilia quinto nido di tartaruga marina, il WWF vigila …

Forza Caretta caretta!

12 giugno 2020 - E’ arrivato anche il quinto nido di tartaruga marina della stagione riproduttiva della Caretta caretta, ancora in Sicilia, questa volta in provincia di Siracusa.

Il gestore del lido Cabana&Nabana di Isola delle Correnti (Comune di Portopalo di Capo Passero), Pino Barbagallo, si è accorto questa mattina presto delle inconfondibili tracce lasciate da “mamma tartaruga” sull’arenile e ha contattato la biologa e volontaria WWF Oleana Prato, responsabile del Progetto Life Euroturtles per la Sicilia. Giunta sul posto, la biologa marina ha provveduto prima a verificare la presenza delle uova in fondo alla buca di scavo, e poi a mettere in sicurezza l’area, per evitare calpestio e presenze troppo ravvicinate di uomini e non solo (animali selvatici come le volpi o i cani vaganti possono costituire infatti un serio fattore di rischio per la conservazione delle uova).

Foto del nido in Sicilia

La scoperta conferma l'importanza della collaborazione con i gestori degli stabilimenti balneari, grazie ai quali molti nidi vengono individuati, messi in sicurezza e sorvegliati dai volontari. Continua comunque anche l’attività di monitoraggio delle spiagge che il WWF svolge, anche quest'anno, grazie ai volontari coinvolti nel progetto Tartarughe marine del WWF Italia in Sicilia. Questo di Isola delle Correnti è il secondo nido in provincia di Siracusa, gli altri tre sono stati deposti in provincia di Ragusa. Il WWF rivolge, ancora una volta, un appello alle amministrazioni costiere perché non effettuino la pulizia meccanica delle spiagge, che danneggia le nidificazioni sia del fratino che della tartaruga marina, cancellando eventuali tracce e dunque compromettendo l'individuazione e la difesa dei nidi.

Le tracce del passaggio per il nido sulla spiaggia