nuovo-5x1000

Domenica 24/5: Giornata delle Oasi WWF In Italia. Aperte nel Lazio le tre Oasi del litorale romano

Oasi WWF di Orbetello

Come l’evento planetario del WWF “EARTH HOUR” del 28 marzo scorso, anche l’evento annuale incentrato sulle Oasi del WWF di domenica 24 maggio è fortemente condizionato dalla situazione che si è venuta a creare con la pandemia e pertanto la Giornata delle Oasi si configurerà come un evento virtuale, che si svilupperà principalmente sui social attraverso la diffusione di contenuti legati alle Oasi e alla Campagna “Il mondo che verrà”. Alcune Oasi apriranno comunque i cancelli ad un pubblico contingentato.

Sui canali WWF verranno quindi lanciati approfondimenti sulle Oasi del WWF e sulla natura d’Italia: un viaggio in cui verranno raccontate le Oasi storiche, le battaglie del WWF per salvare le specie più rare, dal cervo sardo alla lontra, e le aree che hanno sperimentato attività economiche locali innovative e sostenibili.
Nel Lazio saranno tre le Oasi WWF aperte per accogliere un numero limitato di visitatori secondo la rigorosa osservanza delle norme di comportamento dettate dai decreti in materia sanitaria attualmente in vigore.
Le tre Oasi in questione si trovano tutte sul litorale romano
Contatto unico per prenotazioni e informazioni:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
MACCHIAGRANDE
L’Ingresso dell’Oasi si trova a Fregene sud, all'angolo tra via di Castellammare e via della Veneziana.
BOSCO FOCE DELL’ARRONE
L’ingresso dell’Oasi: è situato in Via Sestri Levante (Fregene nord) angolo Via Tirrenia (Maccarese). Il cancello dell’Oasi è situato di fronte alla Torre di Maccarese
VASCHE DI MACCARESE
L'ingresso dell’Oasi si trova in viale di Campo Salino.

Falco pellegrino nell'Oasi WWF di Bosco Rocconi

“È nelle Oasi WWF IL MONDO CHE VERRÀ, nelle aree protette, ovunque l’uomo riesca a vivere in armonia con la natura, ovunque rispetto e lungimiranza consentano di preservare la salute dell’uomo e del Pianeta – dichiara Raniero Maggini Presidente del WWF Roma e Area Metropolitana - Significa guardare con maggior rispetto i luoghi che viviamo o semplicemente attraversiamo, significa lasciare galantemente il passo alla natura, della quale siamo parte. Noi siamo natura e quando ce ne dimentichiamo è come se ci allontanassimo da noi stessi, perdendo identità e la percezione di ciò che c’è necessario. Le Oasi del WWF sono state spesso il primo tassello verso la costituzione di Aree Naturali Protette anche di valore nazionale, in quei territori dove più difficilmente la pandemia ha raggiunto chi li abita. Forse è muovendo da questa riflessione che dovremmo pensare al futuro, condividendo la cultura della tutela come patrimonio comune, come ispirazione per rinnovare l'agenda politica ad ogni livello istituzionale.”

Lago di Bracciano L. Ianniello

Inoltre, sempre in occasione della Giornata delle Oasi WWF il Gruppo WWF Monti Sabatini organizzerà una diretta Facebook dalla spiaggia dei Gabbiani nel Comune di Bracciano all’interno del Parco Naturale Regionale Bracciano Martignano. Appuntamento per diretta Facebook a partire dalle ore 9.30 https://www.facebook.com/WWF-Roma-e-Area-Metropolitana-Gruppo-Monti-Sabatini-2856058541285128/

Il programma prevede
Posizionamento di un gazebo
Percorso del sentiero che viene pulito dagli attivisti del WWF insieme alla associazione Salvaguardiamo Bracciano con descrizione dell’area, della sua importanza all’interno del Parco e quindi la necessità della sua tutela. Il tutto durante la diretta social
Parteciperanno con brevi interventi:
-Sonia Boffa che curerà gli intermezzi di letture
-Maurizio Morelli Consigliere del WWF Roma e Area Metropolitana che presenterà le attività del gruppo WWF Monti Sabatini
-I Guardiaparco presenti per la presentazione del Parco che in concomitanza festeggia anche la Giornata Europea delle Aree Protette e che illustreranno le peculiarità dell’area protetta regionale
-Susanna Ippolito, geologa
-Luigi Ianniello e Mauro Bernoni, ornitologi e naturalisti che parleranno degli aspetti legati alla presenza dell’avifauna
-Francesca Lattanzi, laureata in Scienze Forestali che illustrerà l’aspetto floristico e forestale dell’area
-Mattia Azzella, ecologo che, tra l’altro, ha individuato una specie endemica di alga del lago di Bracciano
-Elena Felluca, archeologa che descriverà storia e aspetti archeologici del lago di Bracciano
-Massimiliano Dell’Aquila, referente dell’Associazione di volontariato Salvaguardiamo Bracciano che riepilogherà gli interventi effettuati per la pulizia e per la manutenzione dell’area
-Cinzia Gabrielli del WWF che esplorerà le prospettive di fruizione dell’area e la possibilità di eventuali nuovi percorsi sentieristici all’interno del Parco

Torre Buranaccio - Oasi WWF di Burano - foto Fabio Cianchi

DOMENICA 24 MAGGIO LA GIORNATA DELLE OASI. Anche se l’emergenza sanitaria non è ancora superata e continuano a persistere alcune limitazioni diverse oasi del WWF sono riuscite ad aprire i propri cancelli al pubblico con tutte le precauzioni del caso e con protocolli che assicurino la sicurezza dei visitatori. Proprio per le prescrizioni previste dal protocollo di sicurezza le visite saranno contingentate e quindi le visite dovranno essere prenotate. Come? Basta cercare sul sito wwf.it il numero di telefono o l’indirizzo email dell’Oasi che si intende visitare e concordare direttamente la visita.

Oasi WWF Le Cesine - Airone cenerino foto C. Liuzzi

LIVE STREEMING TALK SHOW.  Domenica 24 alle 18,30 andrà in onda il Live Streaming Talk Show sulle Oasi dal titolo “Natura, salute e bellezza per il mondo delle che Verrà”, un approfondimento in cui esperti, volti noti si confronteranno sul valore delle Oasi del WWF e sull’importanza di proteggere la natura. Live Streaming Talk Show si può seguire a questo link. Durante tutto il week end, inoltre, sui canali social (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube) e web del WWF continuerà la panoramica di approfondimenti sulle Oasi con filmati originali e che raccontano il valore della natura che custodiscono e le attività di chi quotidianamente lavora per proteggerlo. Questo viaggio virtuale attraversa tutta l’Italia, dal Bosco di Vanzago, vicino Milano alla Riserva degli Astroni a due passi da Napoli, dalle Riserve siciliane come Saline di Trapani e Torre Salsa alla prima creata dal WWF, quella di Burano in Toscana.

Oasi WWF Stagni di Focognano lago Calice foto C. Scoccianti

E poi la voce dei pescatori di Torre Guaceto in Puglia sui benefici tratti dalla creazione della Riserva Marina e il racconto sui laboratori artigianali del Lago di Penne in Abruzzo, dove si realizzano arazzi e ceramiche.  Non mancano le ricette dalle oasi e speciali video tutorial per nidi e mangiatoie. Durante il lockdown il WWF ha continuato a difendere questo patrimonio naturale e il palinsesto video creato in vista di Giornata Oasi vuole proprio mostrare tutta la bellezza e ricchezza delle Oasi WWF, in attesa di conoscerle da vicino per una boccata di ossigeno in natura.

Oasi WWF di Orbetello - Fenicotteri rosa - foto F. Cianchi

Misure cautelativa per la riapertura delle Oasi

La riapertura delle Oasi e delle Riserve del WWF è regolata da un Protocollo sottoscritto dal Medico Competente e dal Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione di WWF Italia e WWF Oasi, che stabilisce le indicazioni operative atte a prevenire il contagio da COVID-19.
Clicca QUI per il LIVE STREEMING TALK SHOW domenica 24 maggio alle 18,30
Clicca QUI per approfondire per visitate la pagina della Giornata delle Oasi 2020
Clicca QUI per la campagna il Mondo che Verrà, la grande consultazione WWF per costruire il mondo post Coronavirus.
Clicca QUI per la playlist su YouTube dei video della settimana delle Oasi 2020