banner-areaumida-caffarella
Messaggio
  • Failed loading XML... EntityRef: expecting ';' EntityRef: expecting ';' EntityRef: expecting ';' EntityRef: expecting ';' Opening and ending tag mismatch: link line 1 and head Opening and ending tag mismatch: p line 1 and br Opening and ending tag mismatch: div line 1 and p Opening and ending tag mismatch: body line 1 and div EntityRef: expecting ';' Entity 'raquo' not defined EntityRef: expecting ';' Opening and ending tag mismatch: ul line 1 and li Opening and ending tag mismatch: div line 1 and ul Entity 'copy' not defined Entity 'copy' not defined xmlParseEntityRef: no name Entity 'copy' not defined Entity 'copy' not defined Entity 'copy' not defined Entity 'copy' not defined Entity 'copy' not defined Entity 'copy' not defined Entity 'copy' not defined Entity 'copy' not defined Entity 'copy' not defined Entity 'copy' not defined Entity 'copy' not defined Entity 'copy' not defined Entity 'copy' not defined Entity 'copy' not defined EntityRef: expecting ';' EntityRef: expecting ';' Entity 'copy' not defined Entity 'copy' not defined EntityRef: expecting ';' Opening and ending tag mismatch: img line 1 and div xmlParseEntityRef: no name xmlParseEntityRef: no name StartTag: invalid element name xmlParseEntityRef: no name Opening and ending tag mismatch: link line 1 and body Opening and ending tag mismatch: meta line 1 and html Premature end of data in tag meta line 1 Premature end of data in tag head line 1 Premature end of data in tag html line 1

2 febbraio – Giornata mondiale delle zone umide. Andiamo nelle Oasi WWF

Roma - area umida della Cervelletta

Le zone umide sono gli ecosistemi più a rischio del pianeta, i primi a subire le conseguenze dell’effetto serra, eppure ci difendono da alluvioni e inondazioni, assorbono gas serra e sono i più ricchi in assoluto di biodiversità. Domenica 2 febbraio sarà la loro Giornata: tuteliamole e passiamo questa domenica nelle Oasi WWF.

Domenica 2 febbraio sarà proprio la Giornata Mondiale delle zone umide, che celebra l'adozione della Convenzione Internazionale per la tutela delle zone umide firmata in questo giorno del 1971 a Ramsar, in Iran. Si tratta di acquitrini, paludi o torbiere o acqua libera, sia naturali che artificiali, temporanee o permanenti, con acqua ferma o corrente, dolce, salmastra o salata, incluse le zone di acqua marina la cui profondità, durante la bassa marea, non superi i sei metri, considerate “acque di transizione” nella Direttiva Quadro Acque.

Oasi WWF Lago di Burano - foto © Fabio Cianchi

Durante questa giornata, ognuno di noi potrà scoprire le zone umide che abitano le bellissime Oasi WWF partecipando a tante attività, visite e iniziative. Nel territorio del litorale romano, ad esempio, visite guidate nelle oasi di Macchiagrande e Vasche di Maccarese e a seguire un laboratorio per la costruzione di mangiatoie per uccelli. Per chi volesse andare un po’ più in là, nelle Oasi WWF della Maremma (Lago di Burano e Orbetello), la Giornata delle zone umide inizierà sabato 1 febbraio con la Giornata RAMSAR dedicata alle scuole, durante la quale si svolgeranno visite guidate ed escursioni alla laguna di Orbetello e al lago di Burano, dove si terrà anche un workshop di fotografia naturalistica (con prenotazione obbligatoria).

Airone bianco maggiore - foto © Oasi WWF Bosco del Bottaccio

Domenica mattina 2 febbraio un laboratorio per famiglie e visite guidate a Burano, mentre alla Laguna di Orbetello si potrà andare alla ricerca di fenicotteri e altri trampolieri oltre che partecipare ad un workshop di fotografia. Al Casale Giannella, dalle 10 e 30, si terranno una conferenza sull’importanza del monitoraggio degli uccelli per la conservazione e una visita guidata alla mostra sulle zone umide. Seguiranno un pranzo (su prenotazione) e la visita guidata nel sentiero natura.

Roma - laghetto di Roma Est - foto A. Fiorillo