Sostieni il WWF

Dal 26/9 alle 22.40 su TV2000 “TERRAMATER”: 5 documentari su umanità e ambiente

Segnaliamo appuntamento TV su umanità e ambiente

“TERRAMATER”: da giovedì 26 settembre in seconda serata su TV2000. La terra è l’unico Pianeta che abbiamo, e le cronache recenti ci raccontano di un pianeta sempre più fragile. Papa Francesco nella sua recente enciclica “Laudato sii” dedicata alla “cura della casa comune” ci invita a prendercene cura e ad approfondire la nostra conoscenza.

La serie di 5 documentari dal titolo “TERRAMATER” nasce con uno scopo ambizioso, come è scritto nell’enciclica è necessario “educare all’alleanza tra l’umanità e l’ambiente”. La conoscenza e la comprensione del Pianeta ci permetteranno una maggiore consapevolezza, che è fondamentale per suscitare il rispetto e programmare il futuro.

Prima puntata sul Costa Rica (nella foto)

Si inizierà con la Costa Rica, il paese delle utopie realizzate. Qui 70 anni fa abolirono l’esercito e negli ultimi decenni è diventata un modello di sostenibilità ecologica, tanto che il paese si è prefissato di diventare entro il 2021 il primo paese al mondo “carbon free”, cioè completamente indipendenti dai combustibili fossili. Ci riusciranno?

Seconda puntata sui territori dell'Islanda: nella foto un tipico ghiacciao

Si proseguirà con l’Islanda”, un laboratorio geologico che ci aiuterà a capire i meccanismi interni che regolano il nostro mondo. La Bolivia, a cui saranno dedicati il terzo e quarto episodio, il primo sugli aspetti ambientali e naturalistici, il secondo su quelli storici e sociali. Infine le Isole Svalbard, l’arcipelago abitato più a nord del mondo, un luogo remoto e glaciale dove il riscaldamento globale è incredibilmente amplificato.

Sempre Islanda con emissioni calde naturali dal terreno

A parlarci di questo luogo estremo ci sarà anche il Principe Alberto II di Monaco, da sempre in prima linea a difesa del pianeta. Un programma scritto e condotto da Antonio Montesanti con la regia di Sofia Rinaldo.

Importante nella trasmissione l'uso dei droni dall'alto