parco-centocelle

Una domenica con vista sulla biodiversità nelle Oasi italiane del WWF

Giornata Oasi WWF: ecco i PROGRAMMI nel Lazio

Domenica 19 maggio tra Cavalieri d’Italia, rapaci, volpi e tartarughe l’invito del WWF a visitare le 100 Oasi aperte in Italia con tantissime iniziative e speciali eventi. Scopri i programmi delle Oasi aperte nel Lazio e partecipa alla festa della Natura nel segno del Panda… Cento Oasi aperte, tantissime iniziative ed eventi speciali e sarà possibile contribuire al progetto “Natura d’Italia” con un sms al 45590.

Domenica 19 maggio torna la Giornata delle Oasi WWF, una domenica di eventi ed iniziative speciali, una vera e propria festa della natura rivolta al grande pubblico. Le Oasi del WWF (la prima fu Burano, nata nel 1967) hanno introdotto milioni di adulti e bambini alla conoscenza della natura, sono state un insostituibile argine a degrado, cemento e caccia, hanno favorito e stimolato la ricerca scientifica. Ma, soprattutto, il successo delle 100 Oasi si misura con le specie che il WWF è riuscito a salvare dall'estinzione. Proprio in questi giorni ad esempio 3 pulcini di falco pescatore sono nati nel nido appositamente predisposto dal WWF nell’Oasi toscana della Laguna di Orbetello.

Uno scrocio dell'Oasi WWF di Burano, la prima istituita in Italia - foto F. Cianchi

45590 UN SMS PER L’ORSO MARSICANO. Le Oasi WWF si sono dimostrate in questi 50 anni baluardi insostituibili per le specie animali e vegetali più minacciate, dalla lontra al cervo sardo, alle tantissime specie di uccelli acquatici. Ecco perché fino alla sera di domenica 19 maggio sarà attivo l’SMS solidale 45590 per sostenere il Progetto WWF Natura d’Italia. Il progetto avrà un focus d’azione per affrontare la maggiore emergenza per la biodiversità italiana: la salvezza dell’Orso bruno marsicano (Ursus arctos marsicanus). Siamo, infatti, custodi di una sottospecie che vive (con appena 50 individui) solo nelle montagne dell’Italia centrale e che rischia di estinguersi se non si mettono in campo azioni urgenti per incrementare ed espandere la sua popolazione, gestire i conflitti e fermare il bracconaggio. Il WWF ricorda che l’Italia ha pochi eguali in Europa in fatto di ricchezza di fauna e flora, con oltre 57.000 specie animali (1.255 i vertebrati) e circa 8.000 vegetali.
LE OASI APERTE NEL LAZIO
Nel Lazio, nell’Oasi di Lago Secco (Rieti) visita guidata attraverso il bosco del Pannicaro fino a giungere all'Oasi dove si potranno osservare le specie anfibie presenti. All’Oasi di Macchiagrande, fra Fiumicino e Fregene, tanti laboratori per i più piccoli su piante e per scoprile le impronte degli animali che abitano l’oasi. Si potrà ancora visitare, poi, la suggestiva mostra dedicata ai “Dinosauri in carne e ossa”. Infine nel viterbese mattinata a cavallo e pomeriggio visita all’Oasi

Oasi WWF di Macchiagrande

Oasi WWF di Macchiagrande
Via di Castellammare angolo, Via della Veneziana, 00054 Fiumicino RM
Telefono: 320 900 6992
Appuntamenti della giornata
Ore 10.00 apertura, ore 18.00 chiusura, ore 16.00 chiusura biglietteria.
Visite guidate alle ore 10.00/12.00 - 14.00/16.00
Laboratori per bambini (max 20 partecipanti) ore 10.30 - 14.30 tematiche "erbario mediterraneo" e "impronte degli animali dell'oasi". All'ingresso sarà possibile effettuare prenotazioni sia per le visite, sia per i laboratori (Il programma potrebbe subire variazioni per fenomeni metereologici avversi). E' presente un punto ristoro, bagni chimici all'ingresso e a metà dell'Oasi, non è ammesso l'accesso ai cani, tavoli all'ingresso, tutti i visitatori sono pregati di riportare con sé i propri rifiuti.

Monumento Naturale e Oasi WWF di Pian Sant’Angelo

Monumento Naturale e Oasi WWF di Pian Sant’Angelo
Strada Prov. San Luca, I° tronco, km 6,500 - Corchiano (Viterbo) telefono: 345 757 6224
Appuntamenti della giornata
Ore 9.30 Passeggiata a cavallo con l’Associazione cavalieri gallesini. Appuntamento al campo sportivo di Gallese
Ore 15.30 Visita guidata gratuita lungo il sentiero natura. Partenza dal parcheggio dell’Oasi. Necessari scarponcini da trekking e pantaloni lunghi. (Il programma potrebbe subire variazioni per fenomeni metereologici avversi)

Oasi WWF Lago Secco

Oasi WWF Lago Secco
L'Oasi Lago Secco di trova in un Sito d'Importanza Comunitaria (SIC IT6020002) nel Comune di Accumoli (Ri). E' anche una Zona di Protezione Speciale (ZPS IT6020002). L'area, di 15 ettari, è uno specchio d'acqua salvato dal WWF e oggi protetto anche dal Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.
Di seguito il percorso proposto con tutti gli orari per gli appuntamenti e i consigli degli esperti sul tipo di equipaggiamento.
ore 8:00 Appuntamento presso l’area di sosta AGIP Self Area (Roversi) di  Porta D'Arce (Via Salaria per L’Aquila -Rieti)
ore 8:15 Partenza con auto private (Antrodoco, Posta, bivio Accumoli, Illica)
ore 10:00 Percorrendo la strada sterrata che da Illica conduce a Fonte della Valle, si arriva all’area di sosta (1.450 mt.)
ore 10:15 Inizio escursione  
ore 11:30 Seguendo il sentiero che traversa il Bosco del Pannicaro si raggiunge l’Oasi, 
ore 11:45 Arrivo a Lago Secco (1.540 mt.)
ore 12:30 Pranzo al sacco con distribuzione materiale divulgativo WWF -Giornata delle Oasi e raccolta di eventuali donazioni/iscrizioni 
ore 13:30 Visita alla sorgente di Agro Nero e delle principali pozze temporanee 
ore 14:00 Arrivo al Lago della Selva ed osservazione delle specie animali e vegetali aquatiche
ore 15:00 Ritorno all’area di sosta delle autovetture 
ore 15:15 Sosta a Poggio d'Api
ore 16:30 Partenza da Poggio d’Api
ore 17.30 Previsto arrivo a Rieti
NOTE
Le prenotazioni devono pervenire inviando una email a:   
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
Il numero massimo dei partecipanti alla gita è di 40 persone,        
* Equipaggiamento: pedule, o scarpe da trekking, giacca a vento, copricapo ed indumenti di ricambio in condizioni meteorologiche variabili. Si consiglia inoltre di riporre nello zaino: il binocolo, la macchina fotografica e i manuali di riconoscimento delle specie animali e vegetali.  
* I promotori nel richiedere la massima puntualità, declinano ogni responsabilità' per danni a cose o persone che possono verificarsi durante la gita.
OASI WWF PER LE ZONE UMIDE
One Million Ponds 1.000 - Piccole Zone Umide, la campagna WWF dedicata alle piccole zone umide sarà protagonista anche il 19 maggio in occasione della Giornata Oasi WWF. Tante le attività in programma, tra cui spiccano le iniziative di citizen science, per conoscere storia e natura dei nostri piccoli stagni e fontanili. In particolare si potrà osservare “la realizzazione di una piccola zona umida” per poterla replicare anche nel proprio giardino in 12 delle Oasi WWF e partecipare “alla scoperta delle zone umide del nostro territorio” con visite ed escursioni in 22 Oasi WWF e aree limitrofe. Inoltre si potrà collaborare alla “salvaguardia delle piccole zone umide” con pulizie, manutenzione delle piccole zone umide dai rifiuti in 7 Oasi WWF (per i programmi in tutta Italia vedere sul sito https://www.wwf.it/oasi/