Mare-nuvole

L’area della Cervelletta è da tutelare per la biodiversità e la torre storica

L'ingresso dell'area della Cervelletta

Curare e tutelare le aree protette è un servizio fondamentale per la collettività. L’area della Cervelletta è una di queste: fa parte della Riserva Naturale della Valle dell'Aniene, gestita dall'Ente Regionale Roma Natura. Il WWF Roma e Area Metropolitana appoggia l’iniziativa del Coordinamento Uniti per la Cervelletta invitando anche a firmare la petizione https://www.change.org/p/sergio-mattarella-salviamo-dal-crollo-l-antica-torre-della-cervelletta-nell-agro-romano

L'area della Cervelletta fa parte della Riserva Naturale della Valle dell'Aniene, gestita dall'Ente Regionale Roma Natura. E' un'area molto ricca di biodiversità, in particolare per la presenza di aree umide e paludi che richiamano la presenza di numerosi uccelli acquatici, e sono oltre 70 le specie di avifauna che i nostri attivisti hanno osservato nel sito durante uscite di campo effettuate nel corso degli ultimi anni. (Grazie per le foto ad A. Fiorillo)

Una delle aree umide della Cervelletta

Bellissima la fioritura dell'Iris delle paludi, noto anche come Giaggiolo acquatico (nome scientifico: Iris pseudacorus), che avverrà tra poco, con l’arrivo della  primavera, e che colora di giallo i bordi dei fossi e i prati allagati. Sono presenti anche mammiferi come la volpe, il tasso e l'istrice, oltre a numerose specie botaniche che a loro volta richiamano una moltitudine di insetti. A caratterizzare ulteriormente quest'area c'è il complesso monumentale del casale e della torre della Cervelletta, purtroppo inagibile e a serio rischio di crollo, in particolare la torre del XIII secolo sulle cui pareti sono presenti numerose e preoccupanti fessurazioni e sulla cui sommità vi sono pericolose infiltrazioni d'acqua, che concorrono a minare ulteriormente la stabilità di tutto il complesso.

La Torre storica del casale della Cervelletta oggetto della petizione

Venerdì 1 febbraio si è tenuta una partecipata conferenza stampa presso la Sala del Carroccio del Campidoglio, organizzata dal Coordinamento Uniti per la Cervelletta. Il WWF Roma e Area Metropolitana ha aderito all'appello e alla raccolta delle firme lanciata per l'occasione e ha partecipato all’incontro con un breve intervento che ha illustrato i valori naturalistici dell'area.

Un momento dell'incontro nella sala del Carroccio del Campidoglio

In particolare durante la conferenza, alla quale erano presenti anche il Dipartimento di Architettura dell'Università degli Studi Roma Tre, la Soprintendenza Speciale Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Roma e un paio di consiglieri comunali, è emersa la necessità di reperire con urgenza i finanziamenti e le risorse per la messa in sicurezza del casale e della torre, per scongiurare un crollo che purtroppo potrebbe essere imminente e che cancellerebbe per sempre il profilo di uno degli ultimi elementi identitari di questo settore di Agro Romano.

Un particolare interno dell'area

Il WWF Roma e Area Metropolitana raccoglie anche questo appello e ricorda a tutti che la petizione per chiedere la messa in sicurezza della torre e del complesso monumentale della Cervelletta si può firmare online: https://www.change.org/p/sergio-mattarella-salviamo-dal-crollo-l-antica-torre-della-cervelletta-nell-agro-romano

Una valle dell'area della Cervelletta