Sostieni il WWF

4 gennaio 2019: anche tanta biodiversità nell’area archeologica di Gabii

Attivisti WWF che hanno partecipato alla visita guidata

Il 4 gennaio attivisti del Gruppo attivo Pigneto Prenestino del WWF Roma e Area Metropolitana hanno partecipato alla visita guidata, organizzata da “Il Parco che non c’è” e da “Vogli’amo’ il Parco Lineare Roma Est”, illustrando l'importanza della tutela del territorio per la conservazione di flora e fauna presente nel quadrante di Roma est.

Pedalata e visita guidata a Gabii: illustrazione dei valori naturalistici di Roma est con gli attivisti WWF del gruppo Pigneto Prenestino di Roma e l'importanza del "Parco che non c'è" per la loro tutela e conservazione.

Un momento della visita guidata - foto S. Gizzi

Ed è proprio nel sito archeologico di Gabii, dove l'archeologa Stefania Favorito ha narrato la storia della città di Gabii, che ha avuto luogo l’intervento dei nostri attivisti.

Il tempio Giunone Gabina - foto S. Gizzi

Nel corso della visita sono stati osservati un Gheppio, una Poiana, un Codirosso spazzacamino, una ballerina bianca, un pettirosso e diverse cornacchie e taccole.

Uno scorcio del percorso ell'area archeologica di Gabii - foto A. Fiorillo

Grazie alla presenza del Ciclocasale Lsa Centocelle è stata poi possibile l’assistenza ciclomeccanica per chi  ha partecipato all'iniziativa pedalando. In totale i partecipanti sono stati 70.

Foto di S. Gizzi