campagna-birra-per-acqua

Giovane volpe investita soccorsa dalle guardie WWF di Roma

La piccola volpe investita

Nella giornata di venerdì 14 settembre una giovane volpe investita è stata recuperata dalle Guardie Volontarie del nucleo WWF di Roma che hanno immediatamente trasportato lo sfortunato animale presso il Centro Recupero Fauna Selvatica di Roma gestito dalla Lipu, lasciandolo in mani esperte con la speranza che possano salvarlo da un destino che sembrava segnato.

Quasi sicuramente la volpe è stata investita da un automobilista che non ha prestato soccorso né tantomeno chiamato aiuto. Le automobili sono infatti una minaccia crescente per la fauna selvatica.

Uno dei mezzi delle Guardie Volontarie del WWF

“L’omissione di soccorso verso animali investiti - ricorda Carlo Aprile coordinatore del Nucleo Guardie Volontarie WWF Roma - è un crimine, non un dovere morale. E' infatti una espressa previsione del codice della strada all’articolo 189 comma 9bis”. 
9-bis. L'utente  della  strada,  in  caso  di  incidente  comunque ricollegabile al suo comportamento, da cui derivi danno a uno o più  animali d'affezione, da reddito o protetti, ha l'obbligo di  fermarsi e di porre in atto ogni misura idonea ad assicurare un tempestivo intervento di soccorso agli animali che abbiano subito il danno. Chiunque non ottempera agli obblighi di cui al periodo precedente è punito con la sanzione amministrativa del pagamento di una  somma  da euro 410 a euro 1.643. Le persone coinvolte in un incidente con danno a uno o più animali d'affezione, da reddito o protetti devono  porre in atto ogni misura idonea ad assicurare un tempestivo intervento di soccorso. Chiunque non ottempera all'obbligo di cui al periodo precedente è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 82 a euro 328”.

Chi ha investito la volpe aveva l'obbligo di avvisare veterinari e Polizia

Esiste quindi l’obbligo di fermarsi e chiamare i servizi veterinari e le forze di Polizia. "Sempre crescente l'impatto del traffico veicolare sulla fauna selvatica - aggiunge Raniero Maggini Presidente del WWF Roma e Area Metropolitana - con numeri impressionanti che giungono a colpire anche specie particolarmente vulnerabili, addirittura rare. Occorre senza ulteriore indugio introdurre anche nel nostro Paese, a partire dalla Capitale, quelle pratiche che consentono di contenere questo preoccupante fenomeno." Puoi aiutare le Guardie Volontarie del WWF di Roma. Per sapere come scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Le guardie del WWF sono dei volontari al servizio della legalità nel territorio, impegnate costantemente per prevenire e contrastare i danni all’ambiente, dalla uccisione di specie protette al bracconaggio, dal maltrattamento degli animali al commercio illegale di fauna e flora, dall’inquinamento di fiumi e mare alla pesca illegale, dalla tutela dei beni paesaggistici ai tagli abusivi di alberi fino agli incendi.

Centro recupero fauna selvatica di Roma gestito dalla Lipu, speriamo la salvino