canoa nel lago

WWF, J-Ax e Armando Testa insieme per proteggere il fenicottero rosa

Fenicotteri rosa: l'Italia ospita 20.000 coppie di fenicotteri

Che ci fa J-Ax a cena con un fenicottero gonfiabile? La risposta è #saveflamingo, l'ironica campagna virale ideata dall'agenzia Armando Testa per WWF Italia a tutela degli habitat dei fenicotteri rosa.

Il gonfiabile del fenicottero è stato il protagonista dell'estate 2017, padrone indiscusso delle lunghe giornate in spiaggia, dei party in piscina e delle foto sui social network con oltre 2 milioni di post pubblicati con l’hashtag #flamingo, diventato un simbolo di allegria e gioia.

 Il video di J-Ax sul canale YOUTUBE del WWF Italia

Ma qual è la reale situazione dei fenicotteri in Italia? Il nostro paese ospita 20.000 coppie di fenicottero rosa ma, purtroppo, quasi il 50% dei loro habitat rischia di scomparire per sempre a causa dell'azione dell’uomo. Da sempre, con oltre 37.000 ettari di natura incontaminata, le nostre 100 Oasi offrono ogni giorno rifugio, cura e protezione per i fenicotteri rosa. Non abbandonare il tuo fenicottero rosa, aiutaci a difendere questi paradisi naturali. Gli habitat del fenicottero rosa, principalmente zone umide, sono ecosistemi delicatissimi che necessitano di tutela. Proprio con questo obiettivo WWF Italia e TDH – Testa Digital Hub (la unit d'innovazione del Gruppo Armando Testa) hanno realizzato uno spot che punta su ironia e viralità per sensibilizzare il grande pubblico sulla necessità di difendere la “casa” del fenicottero. Testimonial della campagna è J-Ax che invita a non abbandonare mai i fenicotteri, nemmeno a settembre. Per sostenere l’iniziativa è attiva la pagina www.wwf.it/saveflamingo dove si può aiutare il WWF a difendere le proprie Oasi. Il Fenicottero (Phoenicopterus roseus) è una specie tipicamente mediterranea, ha il piumaggio bianco rosato con penne che variano dal rosso fiammante al nero. Anche il becco è rosa con la punta nera, mentre le zampe lunghe e rosa. I giovani sono grigio biancastri; con striature brune, ed il becco e le zampe grigie.
Sai perché sono rosa?
Il colore rosa delle penne dei fenicotteri è dovuto ai carotenoidi, dei pigmenti organici presenti in molti molluschi, crostacei e insetti acquatici come l'Artemia salina, un minuscolo gamberetto di cui vanno ghiotti i fenicotteri. Più un fenicottero mangia questi gamberetti e più il suo piumaggio si colora di un rosa più intenso. Infatti i fenicotteri allevati in cattività perdono il loro caratteristico colore e diventano bianchi. Per lo stesso motivo i giovani nei primi mesi di vita sono bianchi, non avendo ancora “assorbito” il pigmento colorato. Il particolare becco del fenicottero non serve ad afferrare la preda, ma costituisce un sofisticato filtro che attraverso speciali lamelle lascia uscire l'acqua intrappolando invece i microorganismi di cui si nutre l'animale