Sostieni il WWF

#Underwater - Il WWF al Salone Nautico Genova per salvare le balene

Balenottere, delfini e tartarughe quest’anno saranno gli ospiti d’eccezione del Salone Nautico di Genova e potrete riuscire anche a “sfiorarle” grazie all’evento di ‘mixed reality” #UNDERWATER promosso dal WWF e in programma per sabato 23 settembre

 

Lo scenario allestito virtualmente per i visitatori non è poi così diverso da quello che si potrebbe ammirare a pochi chilometri dall’evento, nelle acque profonde del Santuario Pelagos nato per proteggere grandi e piccoli cetacei, anche se non tutti hanno la fortuna di poter ammirare queste specie da vicino. Per questo il WWF ha voluto offrire l’emozione dello spettacolo della natura del nostro mediterraneo per conoscere meglio queste specie ancora minacciate da collisioni con le navi, pesca intensiva inquinamento e degrado dell’habitat.

© Michel Gunther WWF

Nell’esperienza virtuale, infatti, accanto alle immagini multi-dimensionali delle specie simbolo del nostro mare, i visitatori possono curiosare tra informazioni, livelli di rischio e consigli utili per adottare un comportamento amico nei confronti dell’ambiente marino, a partire dall’acquisto consapevole dei prodotti del pescato. L’appuntamento di Genova è nella road-map della Campagna #GenerAzioneMare lanciata quest’anno dal WWF per creare comunità sensibili e consapevoli dell’importanza del valore degli oceani. La tecnologia usata è quella delle Microsoft Hololens, un computer olografico indossabile che, attraverso la mixed reality, arricchisce l’ambiente reale con ologrammi, audio e informazioni interattive.

Barracuda Lavezzi Corsica © Wild Wonders of Europe Linda Pitkin WWF

“Con la campagna GenerAzione Mare stiamo promuovendo l’esplorazione del nostro mare a pubblici diversi perché lo stupore e la conoscenza sono il primo passo per una coscienza ambientale – ha dichiarato Donatella Bianchi, Presidente di WWF Italia – Quest’anno, più che mai, abbiamo anche bisogno del sostegno di tutti per spingere le istituzioni italiane e internazionali a migliorare la gestione di un’area fondamentale per balene e delfini del mediterraneo, il santuario Pelagos che tocca proprio le acque del mar ligure. Pelagos deve diventare un mare sicuro per queste specie e un’area in cui le comunità costiere si riconoscono in un progetto comune di tutela e convivenza con le specie più a rischio”.

© Jacques Trotignon WWF

In Pelagos, 85.000 km2 di mare protetto nato da un accordo tra Italia, Principato di Monaco e Francia, vivono le principali specie di cetacei del Mediterraneo: capodoglio, delfino comune, tursiope, stenella striata, balenottera comune, zifio, grampo e globicefalo. Si tratta dell'unica area protetta nel Mediterraneo per i giganti del mare ma le sfide per la gestione ottimale sono ancora aperte. Ogni anno sono almeno 40 le balenottere comuni che restano vittime delle collisioni con le navi nell’area nord-ovest del mediterraneo: l’applicazione di sistemi anti-collisione per le navi è uno degli obiettivi della Campagna WWF

Zifio_Pelagos @Todd Pusser