Sostieni il WWF

#MIGLIAIADIVITE: firmata la petizione? Chiediamo che il carbone esca dall'Italia

#MIGLIAIADIVITE

Continua la raccolta di firme per la Petizione salviamo #MIGLIAIADIVITE con la quale si chiede la chiusura di tutte le centrali a carbone in Italia entro il 2025: www.stopcarbone2025.org

La Strategia Energetica Nazionale potrebbe essere l'occasione per liberarsi di un rischio per clima, salute e ambiente. Il link della petizione www.stopcarbone2025.org Sono già tante le firme che continuano a sottoscrivere la petizione #MIGLIAIADIVITE, lanciata da WWF Italia, Greenpeace Italia e Legambiente, per chiedere al Governo italiano la chiusura definitiva di tutte le centrali a carbone entro il 2025. Moltissime le adesioni di associazioni e gruppi, tra cui Accademia Kronos, Associazione Comuni Virtuosi, Cittadini per l’Aria, Earth Day Italia, FOCSIV (Federazione Organismi Cristiani di Servizio Internazionale Volontario), Fondazione Univerde, Marevivo, Quale Energia e tanti altri. Tra coloro che hanno dichiarato il loro appoggio alla petizione, anche Agostino Re Rebaudengo, Vicepresidente di Elettricità Futura. In Italia, le 12 centrali a carbone esistenti nel 2013 causavano circa 10 morti premature a settimana e costavano agli italiani ogni anno 1,4 miliardi di euro di spese sanitarie. Oggi, di quelle 12 centrali ne restano realmente operative 8, tra cui le più grandi e inquinanti; gli impatti sono appena ridotti. Il carbone è tra i combustibili fossili quello che, se bruciato, emette più CO2 ed è quindi tra i principali responsabili del cambiamento climatico le cui conseguenze toccano tutti. Uscire dal carbone vorrebbe dire per l’Italia una riduzione di CO2 fino a quasi 40 milioni di tonnellate l’anno (dati 2015), in pratica oltre il 40% del settore elettrico e circa l’11% del totale delle emissioni nazionali.