Mare-nuvole

A Terracina dischiuse le prime uova di Caretta caretta: anche i volontari WWF a tutela dei nidi

Emozioni forti all'uscita delle prime tartarughine

25 agosto 2021 - A Terracina dischiuse le prime uova di tartaruga Caretta caretta: anche i volontari WWF hanno sorvegliato per quasi due mesi i nidi, tutelando i luoghi nei quali sono state depositate le uova e dopo aver frequentato un corso sulle tartarughe condotto dal prof. Guido Gerosa.

Nei primissimi giorni di luglio a Terracina sono state deposte sulla spiaggia le uova e il 22 agosto verso le ore 20.00 le prime 32 tartarughine sono nate e hanno preso la direzione del mare alla presenza di una folla di curiosi di tutte le età. Tutto grazie al grande lavoro dei volontari di molte associazioni uniti nel coordinamento di Tartalazio.

Il Prof. Guido Gerosa ha tenuto il corso sulle tartarughe marine ai volontari del liceo di Terracina che hanno risposto alla richiesta del WWF Litorale Laziale

Per il WWF Litorale Laziale questa avventura è partita nello scorso mese di febbraio quando ha avuto inizio il corso di formazione pratico-teorico sulla Caretta caretta condotto dal prof. Guido Gerosa, uno dei massimi esperti di tartarughe marine. Il corso fu proposto dal WWF al liceo di Terracina proprio per preparare gli studenti al lavoro di monitoraggio e tutela che avrebbero poi dovuto svolgere. Gli studenti durante il corso hanno anche simulato la costruzione del nido sostituendo le uova con palline da ping pong.

Un'altra fase del corso di preparazione

L’avventura è proseguita poi in collaborazione con Tartalazio in tutte le fasi di monitoraggio delle due deposizioni a Terracina. Impegno, entusiasmo, studio, sacrificio si sono alternati e mescolati nelle menti e nei cuori di tutti quelli che hanno partecipato in questi mesi, complicati anche dalle accortezze che la Pandemia costringe a tenere attive, e che hanno dedicato tutta l’estate all’attività di volontariato con il WWF in questo progetto. Ma ora, dopo tanto impegno e tanta fatica, è arrivata la profonda emozione nell’assistere a questo miracolo e nel vedere quanto la Natura sia straordinaria. Il WWF ringrazia tutti i volontari che hanno partecipato a questo percorso e a TARTALAZIO che ha offerto questa opportunità

Dall'alto le primissime tartarughe