banner-areaumida-caffarella

Rilanciare la piena attuazione del Piano di Assetto della Tenuta di Tormarancia nel Parco Regionale dell’Appia Antica

La postazione WWF a Tormarancia

18 settembre 2022 - Ieri, 17/9 si è svolta una iniziativa a cui ha partecipato il WWF Roma e Area Metropolitana con la quale si è inteso rilanciare il tema della piena attuazione del Piano di Assetto del Parco Regionale dell’Appia Antica, insieme alla Rete associativa ed alle altre realtà territoriali.

Il 4 agosto scorso è stata inaugurata a Roma una nuova area verde attrezzata di circa 13 ettari all’interno della Tenuta di Tormarancia (nel Parco Regionale Appia Antica), limitrofa al quartiere della Montagnola che può oggi essere finalmente utilizzata dai cittadini; in termini tecnici l’AFA 3 (Ambito Funzionale di Attuazione 3). La battaglia civile per la difesa della Tenuta di Tor Marancia dalla cementificazione prevista dal vecchio PRG di Roma è stata sicuramente animata dalla convinzione di salvaguardare un ecosistema di grande interesse. Sono poi ben noti i valori paesaggistici, storici ed archeologici, tali da indurre il Ministero dei Beni Culturali a vincolare tutta la Tenuta (16/10/1998). Tale vincolo aprì la strada all’ampliamento del Parco dell’Appia Antica fino a via di Grotta Perfetta. Vale la pena ricordare che il WWF ha elaborato da tempo una proposta di Utilizzo della Tenuta che prevede alcune aree a verde attrezzato a disposizione dei cittadini in prossimità degli abitati esistenti ed il dovuto rispetto alle aree più sensibili.

Tormarancia - incontro con i cittadini della zona

La posizione del WWF è sostanzialmente coincidente con quella espressa dall’Ente Parco Appia Antica nell’ambito del Piano di Assetto (PdA), approvato dalla Regione. In particolare c’è identità di vedute nel considerare la zona umida di Tor Marancia area di massimo interesse naturalistico di tutto il Parco dell’Appia Antica. Inoltre è comune l’indicazione dell’utilizzo agricolo (nel rispetto delle valenze archeologiche) per ampie parti della Tenuta. La recente inaugurazione di un’area verde attrezzata di circa 13 ettari (“AFA 3”) all’interno della Tenuta, limitrofa al quartiere della Montagnola, è sicuramente una notizia positiva. Ma non attenua l’amarezza nel constatare che, mentre su via della Cecchignola i cantieri dei nuovi quartieri residenziali sono in piena attività, il Piano di Assetto (PdA) della Tenuta è ancora sostanzialmente inattuato. Queste le conseguenze della mancata attuazione del PdA: stato di abbandono dei casali, assenza di sentieristica, mancanza di prospettive per l’utilizzo delle aree agricole e, soprattutto, la totale mancanza di protezione dell’area umida di fondovalle per la cui tutela il WWF si è battuto per tanti anni a fianco dei cittadini.

Una panoramica della nuova area aperta

Nulla poi si sa delle ingenti somme che il Consorzio costruttori ha dovuto riconoscere al Comune di Roma per le compensazioni edificatorie (es: cantieri via della Cecchignola) che devono essere utilizzate per gli interventi nella Tenuta. Il WWF intende rilanciare il tema della piena attuazione del Piano di Assetto dell Parco Regionale dell’Appia Antica, anche per l'utilizzo dell'area di Tormarancia, insieme alla Rete associativa ed alle altre realtà territoriali. Questo il significato dell' iniziativa e di quelle che seguiranno.