Mare-nuvole

URGENTE: fermare immediatamente i lavori all’EX SNIA-VISCOSA

Panoramica del lago ex-snia

5 maggio 2021 - Si è tenuta in mattinata la riunione congiunta delle Commissioni Cultura e Ambiente del Comune di Roma, alla quale ha partecipato anche Raniero Maggini Presidente del WWF Roma ed Area Metropolitana che ha dichiarato: “Dovrà essere accertata l'entità del danno ambientale già causato ma affinché questo non divenga ancor più grave è urgente fermare immediatamente i lavori”.

"Ringraziamo i Presidenti Guadagno e Diaco per aver favorito il confronto sugli interventi in corso nella porzione privata dell'Ex Snia-Viscosa e guardiamo con soddisfazione al percorso per l'estensione del perimetro del Monumento Naturale, come anche all'attenzione sul processo di demanializzazione del lago, come emerso durante la riunione. Tuttavia oggi non possiamo ignorare che, incurante della vocazione ormai acquisita dall'area quale componente primaria della rete ecologica della Capitale, il privato vi abbia portato nuovamente le ruspe, stravolgendo parte del lavoro operato dalla Natura negli anni. Dovrà essere accertata l'entità del danno ambientale già causato ma affinché questo non divenga ancor più grave è urgente fermare immediatamente i lavori. Le ruspe continuano infatti a muovere terreno, a cancellare vegetazione - in pieno periodo di nidificazione - in totale assenza di autorizzazioni, che non possono essere certamente eluse."

Prospettiva ravvicinata del lago ex-snia