campagna-birra-per-acqua

Natura in città: il Codirosso spazzacamino visita Roma in autunno e inverno

Il Codirosso spazzacamino: adesso è a Roma

Codirosso spazzacamino (Phoenicurus ochruros) - Passeriforme, il maschio è nerastro con specchio alare bianco e coda rosso-arancio; in inverno il piumaggio assume una tonalità grigiastra. La femmina è bruno-fuligginosa, con sottoala grigio.

Specie migratrice, sedentaria e dispersiva, in Italia nidifica con una popolazione di 200000-400000 coppie e sverna soprattutto al sud e nelle isole. Nidifica in zone erbose e rocciose d'altitudine, dove può raggiungere quote di oltre 3000 metri, in centri abitati montani e di fondovalle e in zone rocciose perilacustri. Localmente occupa vecchi edifici di città pedemontane e di pianura. Durante lo svernamento frequenta vari ambienti, tra i quali vigneti, rive di laghi, coste marine, parchi e giardini urbani.

Il Codirosso spazzacamino apprezza i luoghi naturalisticamente più belli della città

Da aprile in poi depone 4-6 uova bianche (due covate annue), alla cui incubazione provvede la femmina per circa 13-17 giorni. I piccoli abbandonano il nido dopo 12-20 giorni. Prevalentemente insettivoro, cattura le prede sul terreno e in volo; in autunno integra la propria dieta con qualche bacca (fonte: P. Brichetti, Uccelli. Conoscere, riconoscere e osservare tutte le specie di uccelli presenti in Europa, Novara 2004)

Esemplare di Codirosso spazzacamino maschio