banner-areaumida-caffarella

Natura in città: il Martin pescatore, un appassionato dei corsi d’acqua

Il Martin pescatore vive in stretto connubio con l'acqua

Il Martin pescatore (Alcedo atthis) è una specie migratrice e sedentaria, in Italia nidifica con una popolazione di 5000-10000 coppie. Strettamente legato all'elemento liquido, vive lungo corsi d'acqua dolce di varia natura e portata, ma frequenta anche bordi di stagni e paludi, lagune e coste marine.

Normalmente nidifica a quote inferiori ai 600-700 metri, in scarpate fluviali, in cave di sabbia dismesse e in piccoli terrapieni posti ad una certa distanza dall'acqua. In aprile costruisce il nido scavando un tunnel di circa 50-100 cm e vi depone 6-7 uova bianche, che si schiudono dopo 19-21 giorni. I piccoli abbandonano il nido dopo 23-27 giorni.

Il Martin pescatore: lungo i corsi d'acqua si possono osservare i suoi tuffi fulminei

Si nutre di piccoli pesci d'acqua dolce individuati con pazienti appostamenti e catturati con fulminei e decisi tuffi (fonte: P. Brichetti, Uccelli. Conoscere, riconoscere e osservare tutte le specie di uccelli presenti in Europa, Novara 2004).